Author Topic: Traduzione GIFile:"Re: Frack-W.Va.-divulgazione sul contenuto del fluido..."-Ita  (Read 1880 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline jujyjuji

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1204
Traduzione di: FRACK - W.Va. eyes fluid disclosure; quote from Lachelt

Fonte/Originale: http://search.wikileaks.org/gifiles/?viewemailid=386876
 
Link sul forum: http://www.wikileaks-forum.com/environmental-issues/319/gifile-re-frack-w-va-eyes-fluid-disclosure-quote-from-lachelt/33403/

Questo articolo è stato tradotto da un traduttore volontario. Né Wikileaks né WikiLeaks Forum sono da ritenersi responsabili per eventuali errori. Il lettore è invitato di controllare egli stesso la fonte originale nel link sottostante, e di commentare se ci sono errori o interpretazioni sbagliate. Nel caso venisse identificato un errore cercheremo di correggerlo.

---

Re: FRACK - West Virginia, da considerare attentanmente -  divulgazione sul contenuto del fluido; citazione da lächelt
 
 Rilasciato il 2012-03-01 01:00 GMT
 Email-ID 386876
 Data 2010-03-09 00:33:32
 Da [email protected]
 Per [email protected], [email protected], [email protected]
 
 Non so. Minaccia la redditività dei fluidi, e faranno di più
 soldi Lasciando il mercato statunitense.
Almeno questo è quello che ho pensato.
 
 Spedito il: mar 8, 2010, alle 18:22, Kathleen Morson <[email protected]> ha scritto:
 
 abbiamo mai capito chi ci perde quando le aziende del gas naturale decidono di
 rivelare gli ingredienti fluidi per il fracking? Halliburton naturalmente - chi sono gli altri? perché rex non se ne cura?

 
 
 ----- Messaggio Originale -----
 Da: "Joseph de Feo" <[email protected]>
 A: [email protected], [email protected], [email protected],
 "Post pubpolblog" <[email protected]>
 Spedito: Lunedì  8 Marzo, 2010 03:14:40 GMT -08: 00 US / Canada Pacific
 Oggetto: Re: FRACK - West Virginia, da considerare attentanmente -  divulgazione sul contenuto del fluido; citazione da lächelt
 
 
Lächelt pone l'esempio di una richiesta dell'Alabama che il processo di estrazione di metano da carbone CMB (coalbed
 methane extraction)
usi acqua dolce priva di sostanze tossiche, come prova che l'industria potrebbe fare di meglio.
 
 ---
 
 http://www.wvobserver.com/2010/03/house-bill-eyes-shale-gas-drilling/
 The Observer | Considerare attentamente: Legge sulle perforazioni per ricavare il gas di scisto
 
 3 marzo 2010
 
di: Glenn Scherer
 
 La corsa a perforare vaste riserve di gas naturale intrappolato nel Marcellus Shale bedrock sottostante il West Virginia rurale, la Pennsylvania, lo Stato di New York, e l'Ohio ha portato ad un acceso dibattito regionale riguardante la sicurezza di un tipo di perforazione controverso noto come fracking, o
 fratturazione idraulica. La legislazione introdotta nel West Virginia dal delegato Tim Manchin, D-Marion, avrebbe cominciato a regolare il grande
 il volume di acqua prelevata per la perforazione e fratturazione. Richiederebbe ancche alle società di perforazione di identificare i contenuti di potenziali liquidi inquinanti usati per il fracking, e di istituire un sistema per il monitoraggio la cessione di tali fluidi.
 
 Il fracking, combinato con la perforazione orizzontale, è un processo mediante il quale milioni di litri d'acqua, mescolati con una miscela di prodotti chimici e sabbia, sono pompati migliaia di metri sotto terra, poi forzati a scorrere lateralmente per più di un chilometro, frantumando strati di roccia, liberando quindi il gas naturale lì trattenuto. Stime generali dicono che ci potrebbero essere più di 500.000 miliardi di metri cubi di gas naturale contenuti nel Marcellus Shale, sufficienti a fornire tutti gli Stati Uniti per due anni. Il valore del gas potrebbe ammontare a 1 trilione di dollari.
 
 Il fracking per gas scisto, dicono i sostenitori della salute pubblica, si differenzia dal tradizionale fracking per il petrolio. L'industria petrolifera ha utilizzato acqua dolce per decenni in mare aperto, senza preoccuparsi della contaminazione chimica delle acque sotterranee.
 
 In questione sono le dichiarazioni di sicurezza [dei processi] sostenute da parte dall'industria di foratura, rispetto a un numero crescente di reclami dei cittadini circa l'aria inquinata, l'acqua potabile avvelenata, morie di bestiame, e una infrastruttura industriale inopportuna rispetto ai paesaggi rurali e suburbani. Danni conseguenti al fracking sono stati riportati in Pennsylvania, West Virginia, Ohio, Texas, Alabama, Arkansas, Louisiana, New Mexico, Kansas, Colorado, Montana, Virginia, Washington, e Wyoming.
 
 Nel settembre 2009, ad esempio a Dimmick, in Pennsylvania, il versamento di 8.000 galloni di sostanze chimiche tossiche di scarico dovuto al fraking per la perforazione, ha causato un'importante moria di pesci a Stephens Creek. Inoltre sempre a Dimmick lo scorso anno, il pozzo d' acqua potabile di una casa è esploso dopo che è stato contaminato da metano a causa di una
 operazione di fracking. Nel 2007 è esplosa una casa nei pressi di Cleveland, nell'Ohio, a causa di infiltrazioni di metano provenienti da un pozzo di gas naturale aperto con il fracking.
 
 Una catastrofica moria di pesci ha ha spazzato via ogni forma di vita su 30 chilometri di incontaminata Dunkard Creek sul confine fra West Virginia e Pennsylvania e ha anche sollevato interrogativi circa la sicurezza fracking. Anche se i funzionari sono ancora incerti sulle cause del disastro, una fonte sotto inchiesta è lo smaltimento improprio delle acque reflue contaminate del processo di fracking.
 
 Altre comunità statunitensi hanno segnalato problemi dovuti al fracking. L'anno scorso, l'aria sopra la cittadina di DISH Texas (popolazione: 181) è diventata talmente "lurida" che i funzionari locali hanno utilizzato un sesto del bilancio comunale annuale per finanziare un uno studio aereo della qualità dell'aria. I risultati hanno dimostrato che lo stato  dell'aria locale viola gravemente gli standard di sicurezza rispetto a elementi cancerogeni e neurotossine. I fumi sembrano provenire da pozzi di gas naturale, compressori, serbatoi di condensa e condotte, parte delle massicce operazioni fracking che avvengono sul posto, dice il Denton Record-Chronicle.
 
 In Louisiana, anche l'anno scorso, 16 bovini sono morti dopo aver apparentemente  bevuto un misterioso fluido adiacente ad una perforazione del gas naturale, secondo il Shreveport Times.
 Nel 2008, a Hill County, Texas, tre proprietari terrieri hanno trovato i loro pozzi d'acqua potabile incontaminata inquinata con solfati e toluenea, un additivo della benzina e solvente, tossici per l'uomo e gli animali. Tutte e tre le proprietà sono adiacenti a pozzi di fracking , riporta il settimanale Fort Worth.
 
 Il potenziale di danno da fracking non è ancora noto. La preoccupazione è
 che l'acqua del Frack, inquinata da tossine, sia rilasciata a livello sotterraneo e possa nel corso degli anni, risalire attraverso gli strati, andando a contaminare le falde sotterranee. Il problema, dicono gli ambientalisti, è che né l'industria né il governo hanno fatto degli studi a lungo termine. Quello che si sa è che, una volta inquinate, le falde aquifere sono quasi impossibili da pulire.

Altre preoccupazioni sorgono attorno ai milioni di galloni di acqua di riflusso che ritornano in superficie per ciascun pozzetto, che vanno trattati come rifiuti pericolosi perché contengono sostanze chimiche tossiche, più tossine fuoriuscite dal substrato, come benzene e materiali radioattivi.
 Pozzi aperti, utilizzati per contenere le acque reflue, possono avere perdite che finiscono nelle acque sotterranee e possono causare inquinamento atmosferico. Anche i reflui tossici devono essere trasportati nei già
 oberati impianti di trattamento dei rifiuti per essere ripuliti, o iniettati di nuovo nel sottosuolo.
 
 Infine, ci sono preoccupazioni per le pressioni che le infrastrutture necessarie nei luoghi dove viene praticato il fracking esercitano sulle comunità. 
 
Le decine di migliaia di nuovi pozzi di fracking progettati  per il Marcellus Shale avranno bisogno di ettari ciascuno per i prelievi, più terra per installare rumorosi compressori inquinanti per l'aria, cisterne e pozzi per le acque reflue, chilometri di gasdotto (che potrebbe avere delle perdite) e nuove strade.
 I proprietari di case rurali che confinano con i siti di foratura comparano l'aria viziata e il costante rombo di compressori a vivere in una zona industriale.
 
 Il Direttore di "Oil and Gas Accountability Project" (Progetto Responsabilità Petrolio e Gas) Gwen Lächelt pensa che l'industria non si stia impegnando abbastanza nel cercare soluzioni, e nota, ad esempio, che i pozzi di fracking in mare aperto, e i pozzi di metano ottenuto da carbone in Alabama sono tenuti a utilizzare acqua dolce per il fracking durante la foratura, usando un
 processo che sia privo di sostanze chimiche tossiche. Dunque lei si domanda: "Perché l'industria non sta usando acqua dolce per la foratura? L'industria ha
 eserciti di ingegneri e scienziati. Ho tutta la fede del mondo in loro, nel fatto che possano sviluppare fluidi per la fratturazione che non siano dannosi per
 la salute pubblica e la natura".
 
 Le preoccupazioni relative al fracking hanno spinto West Virginia, Pennsylvania, New York e Ohio a rafforzare le garanzie statali in materia. In Pennsylvania è in corso un dibattito in tutto lo Stato sul consentire o meno l'ulteriore espansione delle trivellazioni di gas naturale nelle zone forestali statali.
 
 Il disegno di legge del West Virginia, se diventasse legge, darebbe ai sostenitori della salute pubblica quello che stanno chiedendo, e ciò che l'industria è stata così lontano dal voler fornire: una tabella dei contenuti di ciò che si trova nei liquidi usati per il fracking. L'amministrazione Bush aveva esentato il fracking dal Safe Drinking Water Act (Legge sulla sicurezza delle acque potabili), permettendo all'industria di considerare i liquidi usati per il fracking come segreti commerciali. Senza un elenco di tali prodotti chimici, Stati e cittadini non possono sapere che tossine testare per controllare le acque potabili potenzialmente contaminate.
 Questa cosiddetta scappatoia Halliburton ha avvantaggiato soprattutto Dick
 Cheneya ex datore di lavoro di Halliburton, inventore del processo di fracking.
 
 Alcuni nel Congresso vogliono passare la legge FRAC (Legge sulla responsabilità e consapevolezza delle sostanze chimiche usate nel fracking, S.1215, e H.R. 2766), che impone alle società di perforazione di rendere pubblici i prodotti chimici usati nel fracking, e permette all' EPA di stabilire norme minime da far rispettare per gli Stati  sul fracking.
 La recessione economica ha offuscato probabilità che il  FRAC Act passasse quest'anno.
 
Ancora molti nel settore industriale del gas naturale resistono nel voler mantenere il segreto sui prodotti chimici del fracking. "E 'molto simile a voler chiedere che la Coca-Cola riveli la formula per fare la Coca Cola" ha detto Ron Heyden, un dirigente di Halliburton, in una testimonianza prima della Commissione sulla conservazione di gas e petrolio del Colorado nel 2008.
 
 CEO Exxon Rex Tillerson parlando in un'audizione al Congresso gennaio 2010
 per quanto riguarda la fusione 41 miliardi dollari di Exxon con XTO Energy (una delle maggiori società di perforazione del gas naturale a livello mondiale), ha detto che potrebbe sostenere la rivelazione dei mix tossici legati al fracking. Ha aggiunto che, combinando la fratturazione idraulica
 e i processi di perforazione orizzontale " ora possiamo trovare ed estrarre in maniera non convenzionale gas naturale miglia sotto la superficie in modo sicuro, efficiente e rispettoso dell'ambiente" Exxon ha minacciato di annullare la sua acquisizione di XTO se il Congresso renderà il fracking
 un' attività "illegale o commercialmente impraticabile"
 
Al momento della stampa,  il disegno di legge del Del. Manchina si stava muovendo verso un voto alla Camera dei Rappresentanti. Il passaggio al Senato rimane incerto.
 
 A (c) 2010 www.blueridgepress.com

---
 
 Fonte: http://search.wikileaks.org/gifiles/?viewemailid=386876
 
 Forum Link: http://www.wikileaks-forum.com/environmental-issues/319/gifile-re-frack-w-va-eyes-fluid-disclosure-quote-from-lachelt/33403/