Author Topic: Indagine: Bradley Manning si assume la responsabilità per atto di coscienza- 1  (Read 1598 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline _Olly_

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 146
"Questo articolo è stato tradotto da un traduttore volontario. Ne Wikileaks ne The Official WikiLeaks Forum sono da ritenersi responsabili per errori. Il lettore è invitato di controllare egli stesso la fonte originale nel link sottostante, e di commentare se ci sono errori o interpretazioni sbagliate. Nel caso venisse identificato un errore cercheremo di correggerlo."

Indagine: Bradley Manning si  assume la responsabilità per atto di coscienza

Perché, che cosa significa, cosa non significa, e cosa succederà
Di Jeff Paterson, Bradley Manning Support Network. Pubblicato il 19 nov 2012 su Allvoices.com

Il soldato Bradley Manning ha recentemente informato il tribunale militare che era, in realtà, la fonte delle informazioni pubblicate da Wikileaks. Tuttavia l'analista dell'intelligence di 24 anni,che di fatto, si è addossato la responsabilità del rilascio di documenti classificati in violazione delle norme militari, sostiene di non essere colpevole di tutte le 22 accuse mosse contro di lui.

"Il caporale maggiore Manning si è dichiarato colpevole di vari reati attraverso un processo noto come “dichiarazione attraverso eccezioni e sostituzioni”, ha spiegato l'avvocato difensore civile  di Manning David Coombs sul suo blog.  Manning ha ammesso la sua responsabilità su alcuni reati minori a suo carico, rifiutando le accuse mosse dal governo” ha aggiunto Coombs.
Tanto meno lo si deve “prendere come un tentativo di accordo con il governo”.
La procedura di “dichiarazione attraverso eccezioni e sostituzioni" è molto rara, così inusuale da creare confusione nella maggior parte dei presenti al procedimento. Alcuni organi di stampa hanno erroneamente riportato che Manning  è "alla ricerca di un accordo", "dichiarandosi colpevole", o sta cercando di evitare l’ergastolo, o persino la pena di morte. E 'importante chiarire che non stiamo cercando alcun accordo, Manning non sta cercando di sottrarsi alla pena capitale, e la sua dichiarazione non esclude la massima sentenza dell’ergastolo. La sua confessione ha lasciato molti peplessi semplicemente perché non è solito dire la verità in questo tipo di procedimenti senza un qualche tipo di ritorno personale. Ma questo è quello che è successo.


Foto di Alex Wong/Getty Images


Perché Manning ha ammesso la responsabilità?

Manning ha la necessità di ammettere la sua responsabilità, in modo da portare avanti la sua difesa come informatore, in vista del programma, 4 febbraio 2013, inizio dell’udienza alla corte marziale a Fort Meade, nel Maryland.

I sostenitori di Manning lo vedono come un ragazzo coscienzioso, che  eroicamente ha reso note prove di crimini di guerra e la corruzione del governo. Eppure, molti si aggrappano alla narrazione di Manning,l’instabile disilluso soldato gay, servitore precario del  "Non chiedere, non dire".

Né la difesa, tantomeno l'accusa, credono che i disagi di Manning siano la causa primaria di ciò che è successo. Nessuna delle due parti ha contestato le sue motivazioni, come riassume egli stesso nella chat online, prima del suo arresto: "Voglio che la gente veda la verità ... perché senza informazioni, non è possibile prendere decisioni informate, come pubblico ... sono stato attivamente coinvolto in qualcosa al quale ero completamente contrario "Secondo l'accusa, Manning anche fornito la seguente nota a Wikileaks, quando, in forma anonima,ha caricato i  rapporti di guerra in Iraq:". Questo è forse uno dei documenti più significativi del nostro tempo ... rimuove la nebbia  rivelando  la vera natura della guerrra asimmetrica del 21 ° secolo. "


Mentre svolgeva il suo lavoro, Manning analizzava video di sorveglianza terribili della guerra caotica e sanguinosa irachena. In netto contrasto con l’immagine che forniscono le accuse di violazione delle leggi  "collusione col nemico" e Espionage Act, Manning è ora libero di spiegare che stava cercando di fare la cosa giusta, non aspettandosi nulla in cambio, mentre se ne stava seduto in quel bunker buio nella base operativa di Hammer.

"Solo Dio sa cosa accadrà ora. Speriamo nelle discussioni,nei dibattiti e nelle riforme in tutto il mondo,- altrimenti siamo condannati ", avrebbe detto Manning ad un informatore del governo prima del suo arresto. Ora, con questa presa di posizione ha migliorato la sua condizione.
Al termine dell’udienza preliminare del dicembre 2011, l’avvocato di Manning David Coombs ha spiegato che il suo obiettivo era quello di mostrare alla corte "perché  è accaduto, mentre il governo è solo interessato a quello che è successo." In questo contesto, il motivo in esame non rappresenta un cambio di rotta per la difesa.

Articolo originale:
http://www.bradleymanning.org/news/analysis-bradley-manning-accepts-responsibility